231 in cloud MOCG

La soluzione per gestire la 231 in modo semplice e innovativo

231-in-Cloud

Il Decreto legislativo 231/2001 disciplina una forma di responsabilità da reato a carico di enti, società ed associazioni, anche prive di personalità giuridica. L’origine di questa forma di responsabilità, definita comunemente “responsabilità amministrativa dell’ente”, deriva dall’esigenza di porre delle regole in uno scenario sempre più caratterizzato da una criminalità economica di cui le imprese sono protagoniste indiscusse.

Ma quando un’azienda può essere imputata quale responsabile di un reato da catalogo 231/2001?

  • Quando il soggetto colpevole del reato risulti “legato all’ente” (art. 5, comma 1);
  • Quando il reato compiuto è “nell’interesse o a vantaggio dell’ente” (art. 5, comma 2).

Qualora siano rispettate le due condizioni di cui sopra, avranno origine, quindi, due differenti processi:

  • Uno a carico del soggetto colpevole del reato;
  • Uno a carico esclusivo dell’ente, per la cosiddetta “colpa d’organizzazione”.

Gli attori del sistema 231

Abbiamo realizzato un servizio SAAS dedicato a coloro che cercano innovazione, praticità, semplicità d’uso e condivisione, per la gestione del sistema 231 in Azienda e per tutti gli interlocutori dei processi insiti nel sistema stesso.

Oltre ai seguenti vantaggi condivisi:

  • Sistema costantemente aggiornato in caso di eventuali cambiamenti normativi;
  • Storicizzazione della documentazione, tutti i documenti sono sempre in perfetto ordine cronologico;
  • Archivio documentale on-line, tutti i documenti sono sempre consultabili ed al sicuro attraverso specifici sistemi di backup;
  • Aggiornamento continuo e gratuito dell’applicativo per garantire la migliore esperienza d’uso possibile.

Ecco i vantaggi per ogni attore del sistema 231 in Cloud

per l'Azienda
  • Costruire in autonomia il tuo MOGC231 risparmiando denaro e tempo;
  • Tool integrato per l’attività di analisi e mappatura del rischio-reato;
  • Web editor integrato per la stesura del tuo MOGC231, con la possibilità di utilizzare format “pre-compilati” e diversi layout standard;
  • Piattaforma online e gestione degli accessi, possibilità di accedere ovunque, basta una connessione internet;
  • Possibilità di integrazione con il pacchetto OdV;
per il Consulente
  • Gestisce al meglio i Modelli dei tuoi clienti in un’unica piattaforma in maniera semplice ed intuitiva;
  • Web editor integrato per la stesura di uno o più Modelli, con la possibilità di utilizzare format “precompilati” e diversi layout standard;
  • Sistema di notifiche personalizzate per il monitoraggio dei Modelli gestisti, in questo modo sarà molto più facile confrontarsi con i responsabili aziendali;
  • Possibilità di integrazione con il pacchetto OdV;
per l'Organo di Vigilanza
  • Consulta i modelli dei tuoi clienti in un’unica piattaforma in maniera semplice ed intuitiva;
  • Sistema automatico di invio/ricezione/notifica dei flussi informativi, tenersi in contatto con i soggetti aziendali non è mai stato così semplice;
  • Web editor integrato per la stesura di verbali e relazioni periodiche, con la possibilità di utilizzare format “precompilati” e diversi layout standard;
  • Condivisione selettiva dei documenti, l’azienda potrà visionare solo la documentazione che la riguarda.

Gli elementi distintivi del Modello 231

SISTEMA ORGANIZZATIVO E PROCEDURE

Il sistema organizzativo di una società ricomprende l’insieme delle regole che un’azienda implementa al fine di migliorare la propria efficacia ed efficienza.

La normativa 231, spinge le aziende a migliorarsi sotto questo punto di vista, stimolando la cultura della prevenzione e della responsabilità. Un sistema organizzativo ben strutturato prevede infatti: la formalizzazione di un organigramma e di un mansionario aziendale, la formalizzazione dei compiti e delle responsabilità attraverso l’introduzione di apposite procedure, la diffusione dell’etica lavorativa attraverso l’implementazione di un codice etico aziendale.

SISTEMA DISCIPLINARE

L’art. 2104 del Codice Civile stabilisce che, l’osservanza delle disposizioni e delle regole comportamentali stabilite dall’azienda, rappresenta un obbligo per il lavoratore.

Il Decreto 231 prevede che, la violazione di una delle norme stabilite all’interno del Modello, comporti la necessaria applicazione di apposite sanzioni.

Proprio per questo motivo, si rende necessaria l’implementazione di un sistema disciplinare, rivolto in egual misura sia ai soggetti subordinati sia ai soggetti apicali, così come ai partner esterni.

ORGANISMO DI VIGILANZA

L’Organismo di Vigilanza, detto anche OdV, rappresenta una figura fondamentale ed indispensabile per il corretto funzionamento del Modello 231.

A tale figura, è affidato il compito di vigilare sull’adeguatezza e sulla corretta applicazione del Modello, nonché sul suo aggiornamento; valuta la capacità dello stesso di prevenire i comportamenti illeciti, riferendo ai vertici aziendali eventuali criticità.

In virtù dei compiti ad esso assegnati, deve avere a disposizione dalla società di apposite risorse finanziarie, nonché di autonomia di spesa.

CONTROLLO E MONITORAGGIO

Il Modello 231 è comunemente considerato un “modello aperto”, cioè soggetto a continue modifiche, discendenti sia dalle novità in ambito normativo sia dai cambiamenti organizzativi interni all’azienda.

Proprio per questo motivo, l’Organismo di Vigilanza è chiamato a svolgere un’attività di controllo e monitoraggio continui del cosiddetto Sistema 231.

In questo contesto vengono inseriti i test, di disegno e di controllo, che esso è chiamato a svolgere periodicamente interfacciandosi con le funzioni aziendali.

FLUSSI INFORMATIVI

Al fine di garantire il corretto funzionamento del Modello, ed in generale del sistema organizzativo

aziendale, è necessaria la diffusione di una cultura incentrata sullo scambio informativo, interno ed esterno.

L’Organismo di Vigilanza è quindi chiamato ad instaurare ed a mantenere nel tempo un costante scambio di informazioni con le funzioni aziendali. Questo scambio di informazioni prende il nome di flussi informativi, periodici ed episodici.

PROGRAMMA DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE

Per assicurare un’adeguata diffusione di quanto contenuto all’interno del Modello, è indispensabile un programma di formazione ed informazione ben strutturato.

Obiettivo dell’attività di formazione periodica, infatti, è quello di informare (e formare) periodicamente tutti i soggetti aziendali dei contenuti della normativa 231. Per garantire il corretto funzionamento del Modello, è necessario che tutti i soggetti aziendali abbiano ben chiari i contenuti del Decreto e, con riferimento specifico alla singola azienda, del Modello societario in tutte le sue parti.

Esperto 231 – BePrime24

  • Roberto Pireddu
    Roberto Pireddu
    Compliance 231
Logo-Aspera231

Aspera231 è Business Partner BePrime24, è una start-up innovativa giovane e dinamica che si occupa di compliance aziendale, in particolar modo di “responsabilità amministrativa degli enti” ex D.lgs. 231/01. Il team di Aspera231 si compone di giovani specialisti negli ambiti informatico, legale che, al termine del loro percorso di studi, hanno deciso di dedicare il proprio tempo ad aiutare le aziende a migliorare la propria organizzazione, in ottemperanza a quanto previsto dal Decreto.

Sono affiancati dagli esperti BePrime24 per lo svolgimento dell'attività di consulenza e supporto ai professionisti e alle aziende.